Italian Italiano


Giorgione Orto e Cucina: i nostri tre giorni laidi e corrotti!

(Reading time: 1 minute)

Chi seguendo la sua trasmissione sul Gambero Rosso, non ha mai desiderato andare a trovarlo per gustare un’atmosfera genuina, ma allo stesso tempo “laida e corrotta”?

segnaposto e orologi Giorgione


Noi dopo anni di “squagli di tonsilla” abbiamo fatto l’en plein! Ristorante, Agriturismo e Cantina Antonelli con tanto di visita guidata da Giorgio in persona!

La generosità di Giorgione e cena "Alla via di mezzo"

Il nostro soggiorno prevedeva due notti all’agriturismo, cena in loco e “Alla via di mezzo” a Montefalco (PG), ristorante storico di Giorgione.
La cena “Alla Via di mezzo” l’abbiamo prenotata con largo anticipo. In realtà se andate in settimana come noi potete stare meno larghi, se invece scegliete il week end vi consigliamo di organizzare il tutto almeno 2-3 mesi prima.
Il ristorante “Alla via di mezzo” (Qui la nostra recensione) si trova a Montefalco (PG), uno dei Borghi più belli d’Italia, immerso tra vigneti e uliveti, è dislocato a una ventina di minuti dall’agriturismo. Montefalco è patria di olio di alta qualità e del vino Sagrantino.
È d'obbbligo arrivare prima per fare un giro a piedi nel borgo, per passeggiare in mezzo alle suggestive mura medievali e alle meravigliose chiese, tra cui quella Museo di San Francesco e quella dedicata a Santa Chiara della Croce.

Montefalco


A fare gli onori di casa nel locale oltre alla cameriera è arrivato Giorgio in persona che si è presentato come ognuno di noi se lo aspetterebbe… mangiando! A colpirci la sua gentilezza, l’affabilità e il fatto che non ci fosse alcuna distanza tra l’oste e il “personaggio televisivo”, abbigliamento compreso.
Giorgione “Giorgio Barchiesi” è proprio così, istrionico, acculturato e sempre pronto a spendersi coi suoi commensali nonostante la stanchezza confermata da lui stesso “Sono in piedi dall’alba”.
Ci racconta il buffet e noi tra l’emozionato e quel pochino di disprassia tipica del nostro essere Asperger riusciamo a fare qualche piccolo danno, ma da vero signore non ci fa neppure caso. Da quel momento in poi l’emozione farà spazio alla sensazione di “sentirsi a casa” ed essere a proprio agio. Non mancheranno scambi di battute, dalla provenienza dei prodotti, al suo “non me fate sta' 'n pensiero” usato come invito a non "fare i complimenti", e al nostro fargli notare che finalmente in un primo piatto si poteva scorgere il famoso guanciale, “Potevo esimermi?” sarà la sua risposta in pieno Giorgione-style. 
Passare una serata nel suo locale è come immergersi nella sua storia, nei suoi ricordi, in ciò che lui ama e generosamente offre a noi ospiti.
Nel caso decideste di andarci, se vi è possibile fate come noi, andateci in settimana, ci sarà meno “folla” e potrete gustare quest’atmosfera in tutta la sua pienezza. Sia chiaro, i posti sono limitati, non troverete un locale da 500 coperti, ma un luogo che anche in massima capienza risulta raccolto.
Durante la prenotazione vi basterà chiedere se ci sarà Giorgio oppure no, in linea di massima si trova in zona abbastanza spesso.
Finita la nostra lauta cena siamo rientrati all’agriturismo, mentre con Giorgione ci siamo dati appuntamento ai giorni successivi per due chiacchiere.

Alla via di mezzo porta assaggio antipasto


Soggiorno all'agriturismo!

L’agriturismo "Villa Selva Country House" (Qui la nostra recensione) quanto a sorprese non è da meno. Noi ci siamo stati prima di Natale e quindi sempre in periodo di minor affluenza, sicuramente se cercate ancor più tranquillità vi consigliamo i periodi meno di punta. Abbracciato dalle colline umbre, si trova tra panorami mozzafiato e strade parzialmente strette. Alla struttura si arriva unicamente in auto, ma i vostri occhi e il vostro cuore ringrazieranno.
Maria, Giuseppe e i ragazzi dello staff ci hanno fatto sentire “coccolati”. Sempre pronti a scherzare o a fare due chiacchiere, come nello stile del loro famoso padre.
La struttura è accogliente, rustica e confortevole con una colazione esattamente come ce la si aspetterebbe, informale, con torte fatte in casa e con il simpaticissimo ragazzo dello staff pronto a intrattenere e a raccontare aneddoti. 
L’agriturismo oltre a permettere di ammirare il ferito, ma coraggioso e affascinante paesaggio umbro, si trova in una zona utile per visitare luoghi e borghi incantevoli. Noi abbiamo facilmente raggiunto Bevagna, Spello, Montefalco e Assisi.

panorama Todi Montefalco Villa Selva


Cibo di qualità per un autentico viaggio attraverso i sapori!

Così come non si può prescindere dalla cena “Alla via di mezzo”, allo stesso modo non lo si può fare con quella all’agriturismo. La formula menù è uguale a quella di Montefalco, straordinarie le leccornie e la cucina di Giuseppe, chef, degno figlio di Giorgio (sia per simpatia che per abilità in cucina), che ci ha decisamente fatto squagliare le tonsille!
Quello che troverete in un soggiorno del genere sarà esattamente ciò che vi aspettate guardando la TV: cibo genuino, locale, prodotto e cucinato con amore sia per chi lo assapora che per i piatti stessi! Un percorso attraverso gusti che forse abbiamo anche dimenticato. I migliori formaggi e salumi, sfiziosi antipasti tradizionali, primi corposi e che sanno di festa e di domenica, carne non gonfiata e ruspante.

Giorgione guida a sorpresa, come dentro a una puntata di “Orto e cucina”!

L’ultimo giorno del nostro soggiorno è forse stato quello più speciale. Con Giorgione ci eravamo ripromessi di fare due chiacchiere non appena lui avesse trovato qualche minuto. L’occasione è arrivata la mattina della nostra partenza e il luogo d’incontro è stato la Cantina Antonelli, azienda di produzione di vini e olio biologici appartenente alla famiglia della moglie.
Insieme a un’altra coppia, in viaggio di nozze, il mitico ci ha regalato una visita guidata nelle cantine raccontandoci la storia di vini come il Sagrantino DOCG e il Sagrantino Passito SEMPRE DOCG, un vino dolce nonché eccellenza pluripremiata della Cantina da testare assolutamente!
La mattinata è proseguita con degustazione di TUTTI i vini. Non ci crederete, ma non abbiamo accusato il colpo e dopo stavamo che era una meraviglia! Sicuramente ha aiutato l’entusiasmo, ma ancora di più l’alta qualità della bevanda di Bacco.

Quest’avventura è stata il coronamento di un piccolo sogno che coltivavamo entrambi da qualche anno, nonché una vera e propria esperienza di conoscenza e scoperta di luoghi, cibi e tradizioni.
Ci piacerebbe sapere che ne pensate, se seguite l’oste del Gambero Rosso o siete stati a fare dei test da lui. Raccontatecelo nei commenti!
Per quel che invece riguarda noi e Giorgione… non finisce qui!

Contatti utili:
Alla via di mezzo - Via Santa Chiara da Montefalco 52, Montefalco (PG). Tel 0742 362074
Villa Selva Country House - Via Loreto 1, Località Grutti, Gualdo Cattaneo (PG). Tel 0742 951321.
Cantina Antonelli San Marco - Località San Marco 60, Montefalco (PG). Tel 0742 379158
Giorgione orto e cucina - Gambero Rosso, canale 412 Sky